Luca: Stanis La Rochelle e il tutto troppo italiano possono accompagnare solo

Eccoci ritornati con una nuova recensione, oggi parliamo di Luca ambientato nel nostro paese!

Sbarcato su Disney+ a giugno, il film segue la vita del piccolo Luca, mostro marino che come Ariel è curioso della vita in superficie e vivrà un’avventura insieme ai nuovi amici Alberto e Giulia.

Vi confessiamo che durante la visione ci siamo sentite molto le Stanis La Rochelle della situazione nel pensare che era tutto così troppo italiano, ma in senso buono! Gli americani hanno fatto davvero un ottimo lavoro di ricostruzione, temevamo un fail pazzesco.

Abbiamo apprezzato tantissimo le musiche anni ’60 – ’70, tra cui Il gatto e la volpe di Edoardo Bennato e Città vuota di Mina, ma abbiamo sentito tanto la mancanza dei Lunapop e la loro 50 special. Diciamocelo le vibes erano quelle dall’inizio alla fine della pellicola.

” …ma quant’è bello andare in giro con le ali sotto ai piedi, se hai una Vespa Special che ti toglie i problemi!…”

Aldilà di questo le atmosfere erano perfette e azzeccate con il mood italiano. Non mancano sicuramente gli stereotipi, ovviamente, ma non hanno infastidito la visione.

Luca è un film che parla di crescita, amicizia e desiderio di realizzazione. La poesia presente in questo film è incredibile, dolce e delicata.

Condividiamo il punto di vista di alcuni recensori che hanno notato una seconda lettura queer del film. Siamo d’accordo, seppure si nasconda bene e si confonda sotto forma di semplice desiderio di avere una persona cara vicino. Finalmente ci stiamo avvicinando ad una filmografia più inclusiva. Disney, finalmente!

Dal punto di vista dell’animazione siamo rimaste un attimo tra il perplesse e le colpite: sembra quasi di vedere dei personaggi in plastilina stile Wallace e Gromit, non è una critica è solo una riflessione, può essere sicuramente una scelta di stile ideata apposta per il film che si distacca dai prodotti precedenti a questo.

Bellissima l’acqua creata per questo film, ovviamente elemento fondamentale, e il suo rapporto con gli oggetti con cui viene a contatto. Abbiamo adorato i dettagli in questo film, dalle insegne ai materiali dei muri e della fontana, Disney non sbaglia mai.

Siamo davvero soddisfatte di questa visione, per niente offensiva e anzi davvero carina e piacevole.

Consigliamo tanto la visione a grandi e piccini, perché il film è godibile per tutte le età.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...