TotoOscar 2021 e le previsioni a tarallucci e vino

Ritorna il periodo dell’anno in cui pretendiamo di essere esperte di qualcosa!

Stavolta inserire i nomi dei nostri papabili vincitori è stato più strano del solito, considerando che abbiamo visto in sala soltanto 2 film tra i nominati e che moltissimi titoli non sono ancora stati distribuiti in Italia. Noi ammettiamo di andare spesso a sentimento, ma stavolta anche persone ben più affidabili di noi sembrano brancolare nel buio.

L’anno scorso eravamo confuse dopo aver visto circa il 90% dei film nominati, stavolta chiamare i vincitori come i numeri del bingo sarebbe stato più onesto(e anche più veloce).

Ma a noi piace imbarazzarci e dover ammettere i nostri errori, quindi ecco le nostre previsioni per gli Oscars 2021!

MIGLIOR FILM

Nomadland ha il premio in saccoccia dalla vittoria del Leone d’Oro alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica. Non è neanche contemplato un possibile vincitore alternativo. Le nomination le potevamo pure evitare, si sono solo sprecate carta e fiato.

MIGLIOR REGIA

Chloé Zhao per Nomadland. Per ulteriori info vedesi Miglior Film.

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA

Premio postumo per Chadwick Boseman per Ma Rainey’s Black Bottom; film che, per inciso, non abbiamo ancora avuto il coraggio di vedere, perché al momento ci intristisce troppo anche solo guardare l’intro della Marvel con mezzo secondo di Black Panther.

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA

Tutti puntano i loro soldi su Carey Mulligan. Ma noi abbiamo il senso di cinefilo che pizzica e ci sentiamo di scommettere su Viola Davis in Ma Rainey’s Black Bottom. E comunque vada, quest’anno con le nomination che ci sono non ci possiamo proprio lamentare.

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA

Daniel Kaluuya per Judas and the Black Messiah mette d’accordo sia gli inglesi che gli americani, che agli Oscar non è roba da poco. E poi lui è giovane e bravo, non saprei cosa dovremmo pretendere di più.

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA

Yoon Yeo-jeong in Minari, perché le nonne badass ce le meritiamo quest’anno più che mai.

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE

La vittoria di Emerald Fennell per Promising Young Woman è un’altra delle certezze della serata. D’altronde non possiamo neanche far vincere sempre Aaron Sorkin, per quanto la cosa potrebbe farci piacere.

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE

Nessuno crede che Borat – Seguito di film cinema possa farcela. Ma se proprio dovessimo immaginarci una sorpresa a questi Oscar, nulla sarebbe meglio di un eventuale discorso di Sacha Baron-Cohen. Ma voi lo capite il potenziale di questa vittoria?

MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE

Un Altro Giro – Druk(Danimarca). Perché? Mads Mikkelsen.

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE

Soul della Pixar, che tanto ormai porta a casa premi per partito preso e che quest’anno, causa posticipazioni per pandemia, vince più facile del solito grazie alla decisione di rilasciare i suoi titoli su Disney+.

MIGLIOR FOTOGRAFIA

Mank. Le mode passano, il bianco e nero resta.

A parte gli scherzi, Erik Messerschmidt si è sorbito 200 take della stessa inquadratura, se non ti fa meritare un Oscar questo io non so più in cosa credere.

MIGLIOR SCENOGRAFIA

Mank. Ammettetelo, gli altri nominati li volete proprio mortificare.

MIGLIOR MONTAGGIO

Il Processo ai Chicago 7, perché vedete come fare, ma un premio per questo film da qualche parte deve uscire. Bello, aiutatemi a dire bello.

MIGLIOR COLONNA SONORA

Soul non porterà a casa il premio per la miglior canzone, quindi il secondo premio alla Disney da qualche parte bisogna pure farlo uscire.

MIGLIORE CANZONE

Perdonateci il tradimento della patria, but in this house we stan Leslie Odom Jr. con Speak Now(One Night in Miami).

P.s Ci dispiace per la mancata nomination di Jaja Ding Dong.

MIGLIORE EFFETTI SPECIALI

The Midnight Sky, anche se c’ sempre Tenet in agguato nell’ombra.

MIGLIOR SONORO

The Sound of Metal. Ovvio, direte voi.

Ovvio, dico io.

MIGLIORI COSTUMI

Ma Rainey’s Black Bottom, anche se noi continuiamo ostinatamente a tifare per Emma. e nulla potrà farci cambiare idea.

MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURA

Vincerà Ma Rainey’s Black Bottom, ma avete visto Pinocchio?

E no, non è l’orgoglio nazional popolare a parlare.

MIGLIOR DOCUMENTARIO

My Octopus Teacher, anche perché se me l’avessero raccontata questa storia non ci avrei mai creduto. Quindi 10 punti per l’originalità del tema… suppongo?

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO/MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO/MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D’ANIMAZIONE

Two Distant Strangers/A Love Song for Latasha/Se succede qualcosa, vi voglio bene (If Anything Happens I Love You)

Questa è la storia di come Netflix si portò a casa tutti e tre i premi della categoria corti. Fine.

E qui si concludono le nostre previsioni!

Come al solito, pubblicheremo i vincitori lunedì mattina al termine della cerimonia di premiazione

La diretta comincerà alle 00:15 su Sky Cinema Oscar (canale 303), Sky Uno e su TV8. Noi la seguiremo sui nostri canali Social, quindi cercateci su Twitter ed Instagram per i commenti in diretta!

Ricordiamo però che la cerimonia non dovrebbe iniziare prima delle 2 ora italiana e dovrebbe durare fino alle 5 di mattina. Felice perdita del sonno a tutti voi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...