His Dark Materials 2×07 – Eschilo chi? – SPOILER

Dopo mille peripezie, eccoci giunti all’ultimo recap della season 2 di His Dark Materials. Lunedì scorso su Sky Atlantic è andata in onda la 2×07, che ha provato oltre ogni ragionevole dubbio che come mette ansia HBO nessuno mai.

Eppure eravamo partiti bene. Cioè, bene, oddio. Non male forse è più corretto. Con Pan e Will che fanno una chiacchierata in cui è chiaro che Will e Lyra sono ormai Best Friends Forever e qui i feels volano alti.

Jopary e Lee sono “atterrati”, distruggendo ancora e per sempre il pallone, che a questo punto possiamo dedurre non sia un mezzo di trasporto sicuro. Lo sciamano però ora sa dove trovare il Portatore e i due partono con il Magisterium ancora alle calcagna.

Nel frattempo Marisa continua ad esplorare Cittagazze con tutto l’aplomb del mondo e trova il caffé che è stata la base operativa dei misfatti di Will e Lyra e scoppia a piangere sul cappotto lasciato lì dalla figlia. Io questa donna non la capisco, lei e questo oscillare tra l’istinto materno e l’omicidio.

In città però non c’è più nessuno perché Mary Malone ha portato via con se Angelica e Paola, le ultime due rimaste. La donna le riaccompagna nei pressi dell’accampamento dei cittadini fuggiti all’arrivo degli spettri e poi continua la sua ricerca di non si è ben capito cosa seguendo petali blu.

Serafina manda in città una delle streghe che l’hanno accompagnata, Lena, per capire se ci sia ancora qualcuno. Qui la povera malcapitata si trova faccia a faccia con una Marisa più nervosa del solito, che vuole sapere cosa diamine dica la profezia su sua figlia. Mrs. Coulter, prima di uccidere la strega, riesce a scoprire che la Lyra è Eva e promette che sua figlia “non cadrà”: ora non è che io sia una grande esperta di religione, ma ho un pessimo presentimento.

Che poi, dico io, a Marisa Coulter pure il controllo degli spettri? Perché non faceva già abbastanza paura prima quando faceva esperimenti sui bambini. Ora anche potere sui dissennatori dovevamo darle.

Mentre Marisa escogita piani malefici, Will e Lyra pensano che forse dovrebbero abbandonare le streghe e continuare da soli per non metterle in pericolo. Certo, perché non ci vuole niente a scappare da una tizia con poteri magici che vola. E il mondo dovrebbe essere nelle mani di questi due?

Prima che possano scappare, si riunisce a loro Ruta Skadi che, a quanto pare, ha parlato con Asriel in una scena che non ci è concesso vedere (grazie pandemia, perché non eravamo già abbastanza confuse) e scopre che l’uomo vuole muovere guerra all’Autorità e chiede l’aiuto delle streghe. Serafina però non è disposta a lasciare Lyra, perché la profezia dice che lei ristabilirà il libero arbitrio. Ruta però, dopo aver ascoltato una conversazione tra demoni delle falesie, scopre che per vincere la guerra Asriel avrà bisogno dell’Esahettr e quindi la strega lascia di nuovo il gruppo per cercarlo. Chissà cosa sarà mai.

Mentre le streghe conversano, il Magisterium ha aperto la caccia a Japery e Lee Scoresby e cominciano a volare proiettili da tutte le parti.

A Cittagazze continuano i problemi di gestione della rabbia di Marisa Coulter, che vuole trovare sua figlia e richiama i suoi nuovi amici spettri per farsi aiutare.

Nella foresta i soldati del Magisterium dimostrano di avere la stessa mira degli Stormtrooper, ma sono anche in evidente superiorità numerica. Lee Scoresby, per dare il tempo necessario a Jopery di raggiungere il Portatore resta indietro per rallentare i nemici, nonostante sappia che ci sono ben poche possibilità che riesca ad uscirne vincitore. I due compagni di viaggio si dicono addio e Parry si allontana, seppur a malincuore, da solo. E niente, da questo punto comincia il momento del recap che non fa più ridere nessuno.

La situazione, infatti, degenera in fretta, e Lee usa il pino nuvola per chiamare Serafina Pekkala in suo aiuto. Ma la strega non fa in tempo e dopo aver scambiato le sue ultime parole con Hester i due muoiono. E non riesco neanche ad esprimere quanto ci sia rimasta male senza cominciare a piangere. Lee era uno dei pochi adulti decenti in questa serie, con un cuore grande quanto il suo pallone e che ha dato una mano a Lyra senza aspettarsi nulla in cambio. Di certo la migliore figura paterna in questo show, anche se non è che avesse molta competizione.

Mentre tutti riposano aspettando il ritorno di Serafina, Will sente la presenza di suo padre e comincia a vagare alla sua ricerca. Purtroppo, però, anche Marisa giunge nello stesso luogo per rapire sua figlia e dico io, possibile mai che tutti in questo canyon devono andare a farsi una passeggiata?

Will si ricongiunge con suo padre ed è giustamente parecchio arrabbiato per essere stato abbandonato insieme a sua madre. Jopary, che come sciamano si dimostra abbastanza meh, non si aspettava affatto che il Portatore fosse suo figlio e dopo avergli spiegato come non fosse riuscito a tornare indietro una volta attraversata un’anomalia, gli spiega il suo ruolo nella lotta contro l’autorità e gli dice di cercare Lord Asriel. Purtroppo dopo aver fatto un discorso motivazionale al figlio, l’unico sopravvissuto alla sparatoria con Lee Scoresby li raggiunge e spara, uccidendo John Parry che si frappone tra Will e il proiettile. E niente, 7 episodi per una riunione di 5 minuti. Fa già piangere così.

E finalmente, dopo aver scatenato tutto questo caos, indovinate chi ci grazia con la sua presenza? Lord Asriel che recluta angeli nella sua lotta contro l’Autorità. O così mi pare di aver capito. Gente che ha letto i libri, se ho scritto idiozie scrivete pure per correggermi, sto procedendo ad intuito.

L’altro genitore extraordinaire, Marisa, droga sua figlia, la chiude in un baule e la carica su una nave diretta chissà dove, proclamando che adesso sia al sicuro. Mah, io ho i miei dubbi.

Ed infatti, scena post titoli di coda: Roger appare e chiede aiuto a Lyra, che non ha alcuna idea di dove si trovi.

E niente, più triste e confuso di così il season finale non poteva essere. E vista la pandemia globale chissà quando saremo graziati con la season 3. Ci aspetta un lungo periodo attanagliati dai dubbi.

Con questo articolo si concludono i recap della seconda stagione di His Dark Materials che al momento è possibile rivedere su SkyGo. Vi rimandiamo alla recensione della season 2 per le nostre opinioni a proposito!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...