I telefilm caduti del 2020

Okay, premessa. Perchè è assolutamente dovuta.

Ci siamo chieste per settimane se fosse o meno il caso di scrivere questo articolo, visto il nefasto anno in cui ci siamo ritrovati. Come forse alcuni di voi sapranno, questo format è uno dei pochi classici del nostro blog. Di fatti, se magari siete nuovi sulla piattaforma, cercando qui di fianco, potrete vedere che scriviamo un articolo sulle serie tv cancellate ogni anno. Sempre con lo stesso titolo.

Mai ci saremmo aspettate di ritrovarci in una situazione simile.

Mai come quest’anno le serie tv hanno salvato la nostra sanità mentale, aiutandoci a superare almeno per un po’ l’ansia della pandemia, lo sconforto del lockdown, l’isolamento e molto altro. É stato sicuramente un anno da definirsi quanto meno peculiare; ci siamo ritrovati aggrappati a quello che ci dava più conforto, per cercare di non abbatterci nuovamente.

Ci rendiamo conto che, senza ombra di dubbio, non sono queste le scomparse che contano di più quest’anno.

Con immensa umiltà ci auguriamo di non offendere nessun lettore con il nostro titolo, nella speranza che tutti riescano a cogliere l’idea, nata anni fa, dietro il format.

Ecco, quindi, a voi la lista delle serie Tv la quale cancellazione ci ha colpito.

EGEMONIA CW (SI, LA STESSA DELL’ANNO SCORSO)

Quando l’anno scorso ci accingevamo a concludere i Caduti del 2019, noi giovani ingenue, non avevamo idea che la pandemia avrebbe mandato in fumi i nostri piani, riuscendo a rimandare la fine di Supernatural di circa 6 mesi, di fatto quindi sbalzata nella stagione 2020/2021. Avevamo sottovalutato la caparbietà della serie più longeva della CW, che proprio non voleva saperne di giungere ad una conclusione.

Un trauma non indifferente per la rete, che così perde le sue due serie di punta nell’arco di pochi mesi, a Gennaio si era conclusa Arrow, cosa che ha fatto sicuramente stappare lo champagne alle concorrenti, che vedono la fine del fenomeno di annientamento totale dei programmi che si ritrovavano nella stessa fascia oraria dei due show.

P.s Per noi il finale di Supernatural non esiste (perché non puoi chiudermi 15 anni di ansie così) e ci ostiniamo a rivedere in loop le prime 5 stagioni, prima che arrivasse Dio e che i genitori cominciassero a resuscitare.

UTOPIA

L’avevo annunciato che ci saremo rivisti oggi, cari lettori.

Eh si, una delle poche novità che mi ero concessa, violando la regola del “Non ti affezionare alle cose nuove che poi finisce come Invasion nel luglio del 2006”. Ed infatti è finita come luglio 2006.

Ovvero la serie è stata cancellata dopo una singola stagione e un mastodontico cliffhanger.

Per Invasion fu catastrofico la combo Lost + Uragano Katrina, per Utopia la troppa foga nel voler andare per forza in onda nel MOMENTO MENO OPPORTUNO PER PARLARE DI VIRUS. Dai su, ma devo davvero stare qua a spiegare il motivo!? Ci arriverebbe anche un tronista a capirlo!

La cosa che fa inviperire è che la serie era bella! Il cast, a primo impatto un po’ anonimo, è davvero sorprendente; la sceneggiatura, scritta benissimo, non chiude mai un intrigo senza aprirne un altro; le scene di animazione poi sono un’altra piccola chicca caratteristica.

Insomma ci siamo giocato tutto perchè Amazon ha avuto troppa fiducia nello spettatore medio, che ovviamente non sa distinguere una storia sci-fi dal mondo reale, e comincia seriamente a credere che Prime abbia deciso di spiegarci il senso della vita attraverso una serie di 8 puntate. Insomma, smettetela di vedere metafore ovunque, gente.

Ma in fondo, ancora ci spero in un salvataggio all’ultimo minuto: voglio dire, sono 3 anni che annunciano la cancellazione di The Last Man Standing e poi ogni anno qualcuno lo ricopra. Magari per la Befana qualcuno mi fa un piccolo regalo di Natale in ritardo?

I AM NOT OKAY WITH THIS

Serie inserita nei nostri Top 2020, perché ci aveva incuriosito. Si aveva degli elementi già visti, ma non è una serie da buttare. Non sappiamo il perché della decisione di non rinnovarla, ma confidiamo che Netflix abbia idea di quello che stia facendo (es. cancellare Penny Dreadful per inserire nel suo catalogo serie senza senso).

La serie I Am Not Ok with This segue la vita turbolenta di Sydney Novak che, in seguito alla perdita del padre, comincia a cambiare, non sopporta più la madre che diviene iperprotettiva con lei e nemmeno il fratellino minore di cui si prende cura a tempo pieno a causa dei turni di lavoro del genitore. Ad aggiungersi a questo iniziano a capitare strani cose intorno a Sydney…

Come abbiamo già detto questa serie è particolare, non è perfetta certo, va presa come quella che è, ovvero un prodotto leggero che trae ispirazione da un libro famoso che per questioni di spoiler non vi riportiamo qui…
Se volete dare una chance a questa sola e unica stagione, fatelo anche solo per passare queste feste.


PENNY DREADFUL: CITY OF ANGEL

Qui invece siamo meno addolorate del “fattaccio” avvenuto, ovvero la cancellazione di questo spin off (o chissà cosa) della serie Penny Dreadful. Avevamo avuto i nostri dubbi sin dal trailer, forse anche solo dall’annuncio di questo prodotto. Trovate i nostri scleri in merito nei Top and Flop del 2020. Per noi è un sollievo sapere che non raschieranno ancora fondi di barili per trovare un tema interessante a cui aggrapparci senza però risultare interessanti. Per noi avete fatto bene, scusateci invece se a voi la stagione è piaciuta, sono gusti personali.


DARK CRYSTAL

Dopo il successo del film Dark Crystal, a distanza di decenni, si scelse di creare una serie interamente ambientata nel passato di questo universo. Il film ci era abbastanza piaciuto, ma non avremmo mai immaginato che avrebbero creato 10 episodi di un’ora circa tutto in Animatronix. Che voglia ragazzi, avete il nostro sostegno morale! Conclusa la visione eravamo piene di domande, ma soddisfatte del prodotto. Non confidavano in un seguito perché non sembrava esserci altro da dire, però invece fu annunciato una seconda parte, smentita invece in seguito. Siamo sollevati anche qui perché sinceramente non sappiamo cosa si sarebbe potuto tirare fuori dal cilindro per portare avanti la storia, a parte collegarsi al finale di serie che però da solo potrebbe essere interessante, ma anche limitante per certi versi. Per noi va bene così, per questa volta!


OCTOBER FACTION

Questa serie è stata inserita anche nei flop, ma quando veniamo abbandonati con dei cliffhanger che non troveranno mai risoluzione dispiace sempre. Se poi veniamo lasciati a noi stessi con un personaggio creduto morto, che però non lo è, sfasciando l’unica cosa bella di questa serie non possiamo che definirci offesi. Abbiamo quasi sperato in un rinnovo soltanto per vedere la risoluzione di questo impasse e vedere un bel lieto fine che, in questo 2020, non può che essere ben accetto.

Ci toccherà reperire il fumetto.


MINDHUNTER

E qua, non possiamo certo dire che sia arrivato come un fulmine a ciel sereno. Onestamente, l’avevamo previsto. Principalmente perché David Fincher è un perfezionista a livelli maniacali e per la seconda stagione aveva speso talmente tanto, in budget e energie, per rendere la serie quanto più veritiera e realistica possibile, che alla fine lo staff lamentava giornate lavorative infinite e una produzione che assorbiva tutta la tua vita. Inoltre, apparentemente, il rapporto budget-successo mediatico non era soddisfacente per i produttori e distributori, che inizialmente hanno parlato di una breve battuta di arresto, per poi annunciarne un’improvvisa cancellazione. Ma chi sa, mai dire mai.

Ci mancherà tanto vedere Groff.

E voi? Quali telefilm vi mancheranno di questa immensa maratona chiamata 2020?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...