Over The Moon: c’è parecchia vita sulla Luna

Che Over The Moon sarebbe stato un film di incontri era chiaro fin dall’inizio: oriente e occidente, tradizione e innovazione, vecchio e nuovo; si prefigge di combinare tutto ciò non solo a livello narrativo e, soprattutto, musicale, ma anche per quanto riguarda lo stile delle animazioni e se il film in sé non è esplicativo abbastanza di questa decisione, la partnership di Netflix con Sony e la cinese Pearl Studio toglie ogni dubbio. Compaiono elementi di ogni studio di animazione là fuori e le tue certezze vacillano.

Protagonista è la giovane Fei Fei che, orfana di madre, vive col padre che sta finalmente cercando di rifarsi una vita. In occasione della tradizionale Festa della Luna la famiglia si riunisce per festeggiare e viene invitata anche la Signora Zhong, di cui il padre di Fei Fei si è innamorato, e suo figlio Chin, di poco più giovane della protagonista. Li sentite i problemi arrivare? Bene, pure noi.

Nella festività preferita della madre tutte le tradizioni da lei istituite sembrano essere messe da parte: prima la nuova arrivata propone dei cambiamenti alle tradizionali Torte Lunari, sempre preparate con tanto amore dalla famiglia di Fei Fei e poi, goccia che fa traboccare il vaso, la famiglia tutta si prende gioco della storia della dea della Luna Chang’e, che ha un posto speciale nel cuore della protagonista e di sua madre. Esasperata Fei Fei, grande appassionata di tecnologia e scienza, decide di costruire un’astronave (a forma di lanterna cinese), andare sulla Luna e provare alla sua famiglia che la divinità esiste davvero e poter così far tornare le cose come erano prima.

Suonerà un po’ esagerato, ma onestamente è come se qualcuno arrivasse la mattina di Natale e mandasse in fumo il menù della nonna e vi dicesse che non si ascolterà più Michael Bublé.

Il film inizia come il più classico dei film Disney. Tutto, dalle musiche alla presentazione dei personaggi riporta ad un immaginario ben specifico che per un attimo davvero ci si aspetta che salti fuori Biancaneve a cantare una canzone. E così passano i primi venti minuti del film, tra un reminiscenza e una canzone molto orecchiabile. E poi, con una transizione in pieno stile Big Hero 6 e un viaggio decisamente fuori dal comune verso la Luna, Over The Moon diventa un altro film. E non con una transizione dolce e minimamente percettibile, ma con un razzo psichedelico che ci fa precipitare senza paracadute a Lunaria, abitata da Torte Lunari parlanti, polli che guidano motociclette ed esseri dalle strane forme e colori. Diciamocelo onestamente, non proprio quello che ti aspetteresti dal regista di Dear Basketball, che fino a poco fa era di casa alla Disney.

In questo regno della Luna, Chang’e si presenta più come una diva, che come una dea, a metà tra un idol K-Pop e Lady Gaga, con una canzone che più pop non si può e coreografie che pescano a piene mani dal videoclip musicale. E fa la sua scena. Non sappiamo se sia per i glitter o per la voce di Phillipa Soo aka Eliza Schuyler del nostro cuore, but we are impressed.

E fin qui tutto bene, anche perché dopo l’esperienza traumatica di Trolls, non saranno un po’ di colori fluo a spaventarci; ma dopo l’entrata in scena della dea il film si scava da solo un cratere lunare e la trama si sgretola completamente; perdono mordente le canzoni, si sfalda il ritmo e la storia, sebbene provi, non riesce a stare al passo con la stravaganza visiva. Arrivano un altro paio di momenti commoventi, quelli che sprigionano tepore come i cuori di cioccolato caldi, ma la magia è ormai già volata via.

Un gran peccato, se si pensa sia alla rilevanza culturale per la comunità orientale, che per la tanto aspettata, e ormai davvero necessaria, rappresentazione di una giovane protagonista appassionata di STEM.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...