Enola Holmes – Un nuovo detective in città

Amanti del mistero avvicinatevi, c’è una nuova detective in città e non si arrende di fronte a niente!

Possibile sorella letteraria di Sherlock e Mycroft Holmes, Enola ha vissuto la sua infanzia con la madre Eudoria, lontano dalla civiltà.

Le è stato insegnato quello che per il periodo sarebbe stato definito inadatto per in signorina, visto che al posto del cucito e la buona etichetta la madre le ha dato lezioni di combattimento, arco e frecce e letteratura inglese.

All’età di 16 anni Enola, pseudonimo di Alone ovvero sola, si ritrova appunto sola, visto che la madre la lascia senza spreavviso.

Spaventata chiede aiuto ai fratelli Sherlock e Mycroft che non danno molto peso all’accaduto. Da quel momento il ritrovamento della madre diventa l’obiettivo primario di Enola.

Ci fermiamo qui con la trama. Ora passiamo al cast e al commento.

A interpretare Enola troviamo la famosa, ormai, Millie Bobby Brown, che dopo Eleven in Stranger Things si mette a risolvere i misteri. A vestire invece i panni dei fratelli vi sono Henry Cavill e Sam Claflin, rispettivamente Sherlock e Mycroft Holmes.

Mentre Eudoria Holmes è interpretato dalla queen Helena Bonham Carter.

La storia è molto interessante, fiabesca ma anche quasi storica.

Il target è giovanile ma ciò non disturba o toglie il fatto di essere un film godibile e apprezzabile anche da un pubblico adulto.

La trama è semplice e scorre bene e chiara, con Enola che spezza spesso la quarta parete per commentare con noi gli avvenimenti che accadono.

I ruoli di Sherlock e Mycroft qui non un po’ rivisitati, resi più “cartooneschi”, ma possono tranquillamente essere identificati come una loro versione indirizzata ai più giovani, quindi come li vedrebbe un ragazzo o un bambino. Ovvero un austero, severo e tradizionalista Mycroft e un saggio, dolce e posato Sherlock.

Consigliamo questo film?

Si, perché insieme alla storia principale ci viene mostrato uno spaccato quasi storico sulla visione della figura femminile nella Londra dell’800, ovvero quella che deve stare al suo posto e indossare un corsetto. Qui Enola non accetta queste condizioni e vuole creare un nuovo tipo di femminilità.

Bello, interessante e curioso.

Promosso!

Di seguito vi lasciamo al trailer. Ci vediamo alla prossima recensione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...