Chernobyl – Incredibile ricostruzione di un fatto agghiacciante

La serie tv made in HBO a cura di Johan Renck è ambientata nell’ unione sovietica di fine anni ottanta, precisamente nei giorni che precedono e seguono il 26 aprile del 1986, quando avvenne il disastro di Chernobyl.

La serie è corale e ogni singolo personaggio ha una sua funzione all’interno della storia e vive profondamente il terrore, la paura che il futuro li attende.

Uno dei temi che emergono è la paura di qualcosa che non è ignoto o straniero ma di tutto ciò che ci circonda. Paura di respirare, di uscire, di vivere. Nulla più è sicuro o certo, il pericolo è costante e ci perseguita.

Il lavoro degli attori è stato magistrale, i personaggi si mostrano in tutta la loro umanità e le loro debolezze, ma in questo non manca mai il coraggio di tentare e di combattere per un futuro migliore o per il futuro stesso, che ve ne possa essere uno.

La violenza viene mostrata solo in parte, e anche la ricostruzione dell’esplosione è mostrata in tutti i suoi dettagli in modo accurato.

Cio che interessa al regista e viene mostrato allo spettatore è la reazione della gente al disastro, al loro movimentarsi o ritrarsi al pericolo.

La fotografia è polverosa, buia e desaturata, mostra simbolicamente la morte, la mancanza di luce e di vita del momento, come alcune vite sono in pericolo o si spengono così fa la fotografia. Stupendo come allo stesso tempo azzeccato e tragico.

Nelle scene dei funerali vengono mostrati volti in fotografie delle vittime, viene dato un volto al coraggio mostrato al dovere e alla volontà di vivere e sopravvivere, e questo è un dettaglio non da poco. Anzi un vero nice touch.

La serie unisce funzione a fatti di cronaca e questo funziona davvero bene, convince e da profondità.

Parlando dal punto di vista della tensione e del suspense, il tutto è egregiamente tenuto alto e temiamo per le persone.

Concludendo consigliamo a tutti la visione di questa serie, sia a coloro i quali non conoscessero gli avvenimenti di Chernobyl o solo in parte, sia a quelli che al contrario avessero tutte le informazioni ma che fossero interessati a scoprire degli eventuali retroscena del tragico fatto di cronaca che ha scosso il mondo intero.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...