GOLDEN GLOBE 2019: TotoGlobe con nubi sparse e tante domande

Stasera si riapre la lotta per la gloria stagione premi, che ci porterà a fare previsioni dalla dubbia affidabilità. É il periodo dell’anno in cui i cinefili nel mondo tirano fuori dal cappello recensioni internazionali, medie aritmetiche di budget, case di produzione e teorie di complotto per provare a capire da che parte andranno le statuette. Altro che palle di vetro e foglie di tè.

trelawney
Noi in questo momento

FILM

Best Film – Drama: Bohemian Rhapsody. Basta dire Queen e tutti vanno in brodo di giuggiole: l’effetto nostalgia può fare grandi cose.

Best Actress – Drama: Lady Gaga (A Star is Born). Gli Americani adorano gli esordi cinematografici ad effetto. E quello di Lady Gaga lo è sicuramente e questo significa ottime chance per lei di portarsi a casa la prima statuetta della stagione.

Best Actor – Drama: Rami Malek (Bohemian Rhapsody). Questa è difficile, ma Rami Malek è stato davvero bravo e again l’effetto nostalgia è lì a dare un aiutino.

Best Supporting Actress: Rachel Weisz (La Favorita). La Favorita vola alla corsa premi forte dell’ottima accoglienza a Venezia e quindi sia la Stone che la Weisz sono vincitrici papabili, ma l’attrice inglese sembra avere qualcosa in più che fa portare i premi a casa.

Best Supporting Actor: Timothée Chalamet (Beautiful Boy). Siamo di parte. Ma soprattutto una volta a ciascuno non fa male a nessuno.

Best Film – Musical or Comedy: Mary Poppins Returns/ La Favorita. La Disney col remake del secolo o il film sopra le righe di Lanthimos? Non riusciamo proprio a scegliere.

Best Actress- Musical or Comedy: Emily Blunt (Mary Poppins Returns). Lei che canta è sempre una carta vincente.

Best Actor – Musical Comedy: Viggo Mortensen (Green Book). Sarà finalmente la volta buona per il nostro buon vecchio Aragorn? Noi ci speriamo.

Best Director: Alfonso Cuarón (ROMA). Siamo di parte. Si merita il mondo.

Best Screenplay: Alfonso Cuarón (ROMA). Idem come sopra.

Best Song: Shallow (A Star is Born). Dobbiamo davvero dare spiegazioni?

Best Foreign Language Film: ROMA. Come abbiamo già ripetuto più volte uno dei film migliori dell’anno. Solo Shoplifters potrebbe tenergli testa. Ma noi siamo di parte e quindi ROMA sia.

Best Score: Ludwig Göransson (Black Panther). Certamente la colonna sonora più interessante tra quelle nominate. Tutte le altre già trite e ritrite.

Best Animation: Gli Incredibili 2. Cioè, ci possiamo anche prendere in giro e dire che vincerà Spider-Man Into the Spiderverse, ma tanto lo sanno anche i poppanti che questa categoria è monopolio della Disney. E comunque poteva andarci peggio. Vi ricordiamo che hanno candidato Baby Boss lo scorso anno.

SERIE TV

Best Limited Series or TV Movie: The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story/ The Alienist. I dubbi. Quelli importanti.

Best Actress in a Limited Series or TV Movie: Amy Adams (Sharp Objects). Altissima. Purissima. Levissima. Talentuosissima.

Best Actor in a Limited Series or TV Movie: Hugh Grant (A Very English Scandal). Che possiamo fare? É così tanto British che è impossibile dirgli di no.
Best Supporting Actress in a Limited Series or TV Movie: Yvonne Strahovski (The Handmaid’s Tale). The Handmaid’s Tale regnerà sovrana dopo questa seconda stagione.
Best Supporting Actor in a Limited Series or TV Movie: Ben Wishaw (A Very English Scandal). E niente, quest’anno siamo di parte anche con tutto ciò che suona British. Capiteci.
Best TV Series – Musical or Comedy: The Good Place. Celestiale.
Best Actress in a TV Series – Musical or Comedy: Kristen Bell (The Good Place). E diamoglielo questo premio in attesa della nuova stagione di Veronica Mars.
Best Actor in a TV Series – Musical or Comedy: Donald Glover (Atlanta). Lui è un genio che merita di essere celebrato.
Best TV Series – Drama: The Americans. Ultima stagione. E dategliela questa gioia.

Best Actress in a TV Series – Drama: Elisabeth Moss (The Handmaid’sTale). Andiamo controcorrente e proponiamo il bis per la Moss.
Best Actor in a TV Series – Drama: Jason Bateman (Ozark). Ce lo dice la pancia. E la sua bella voce.

Un pensiero su “GOLDEN GLOBE 2019: TotoGlobe con nubi sparse e tante domande

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...