Film inspiegabili di registi di cui di solito abbiamo fiducia

Fare un film non è cosa da poco e non tutti quelli che vorrebbero realizzarne uno hanno la stoffa per farlo, ma tutti noi sappiamo che c’è una ristretta cerchia di registi che sa come non deludere mai. QUASI mai.

Perché sì anche i migliori sbagliano; i nostri preferiti, quelli che avremmo seguito in capo al mondo, anche quando hanno fatto quel film super povero che è stato proiettato in 3 sale in croce.

In questi casi, di solito, non c’è bisogno di arrivare in sala per capire che si sta andando incontro ad un massacro ad alto budget, ma tutto risulta ben chiaro sin dal trailer. Come insegna Winnie the Pooh, è una sensazione di pancia. E la reazione è una sola.

tumblr_nd164dK15r1s7ub96o1_400

Quindi oggi andremo insieme alla scoperta di quei titoli di registi super pro, ma che hanno preso una super cantonata.

AVATAR – JAMES CAMERON

original

Pocahontas dei ricchi. Molto ricchi se si pensa al super budget per realizzare il primo film in 3D, che è stato l’unico motivo di vanto per una storia decisamente piatta e priva di sviluppi di nota. Ottimo il team di effetti speciali, che ha realizzato qualcosa di senza dubbio straordinario, ma decisamente meh tutto il resto. Cameron non ha mai brillato di originalità, ma onestamente non sappiamo con quale materiale vorrebbe realizzare altri 3 film del franchise.

PAN – JOE WRIGHT

tumblr_nfnslcqxWu1r74903o1_500

Perché, Joe? Io mi fidavo di te! Perché non ha funzionato? Avevi un cast che più stellato non si può. Avevi Hugh Jackman e Rooney Mara. Avevi dei costumi fantastici, delle scenografie da urlo e un reparto effetti speciali che sparava i fuochi d’artificio. AVEVI HUGH JACKMAN CHE CANTAVA “SMELLS LIKE TEEN SPIRIT”! Tutto perfetto tranne per lo sceneggiatore. Ma come l’avete preso? Con i bollini del latte? Nessuno sviluppo, nessun climax, eventi che si susseguono senza una logica apparente. Come sprecare un budget non indifferente.

MISS PEREGRINE – LA CASA DEI RAGAZZI SPECIALI – TIM BURTON

tumblr_o433hhnuUi1qd4rf5o3_540

Tim, noi qui ti vogliamo pure difendere. Ok “Alice in Wonderland”, ok “Dark Shadows”, ok pure “Big Eyes”. Ma ora basta. Pensiamo sia arrivato il momento di lasciar perdere il commerciale, che ammettiamolo per te non è mai andato bene. Non bastano gli effetti speciali per fare un bel film, torna a quelle storie strambe e fuori da ogni logica che ci piacciono tanto, ma a cui nessuno darebbe mezzo euro all’inizio. Un nuovo lavoro in stile “la Sposa Cadavere” non ci dispiacerebbe affatto. Sappiamo che ti hanno affidato Dumbo: per favore trattalo bene e non terrorizzarci a vita.

IL CAVALIERE OSCURO: IL RITORNO – CHRISTOPHER NOLAN

giphy (1)

Et tu, Christopher?

Eppure ci avevi abituato così bene con Batman Begins e il Cavaliere Oscuro, ci eravamo gasate e invece te ne esci con un film con tanto potenziale, ma che mette in atto ben poco. Eppure anche qui ne avevi di talenti da sfruttare e pure di materiale. E avevi anche un signor cattivo. Capiamo che l’idea era di far tornare Joker, ma ne hai avuto di tempo per trovare un’alternativa dignitosa. Il problema è che tutto sembra un patchwork di elementi messi insieme un po’ a caso e i vari cambi di location sicuramente non aiutano ad eliminare questa dispersività.

NOAH – DARREN ARONOFSKY

source

Questo è stato uno dei primi film che ho aspettato con impazienza al tempo dell’uscita e che delusione. Noah è allo stesso tempo incredibilmente pedante e privo di spessore, con un “eroe” biblico trasformato in un tizio senza arte né parte che passa due ore ad avercela col mondo intero. Il film consiste solamente in una serie di scelte discutibili dei protagonisti, che per chissà quale intercessione divina finiscono per non avere alcun tipo di conseguenza e alla fine si è più o meno tutti come prima.

COWBOY & ALIENS – JON FAVREAU

Y0PJ

Jon stavi andando così bene! Hai praticamente dato il via al franchise più lucroso di sempre, tirando fuori dal cappello un film stupendo su un supereroe che fino a due mesi prima non si filava nessuno. Tu sei il papà filmico di Iron Man! E poi te ne esci con ‘ste cose? Guarda penso che tu sappia meglio di tutti che non si possono mischiare generi a caso per poi piazzare di fronte alla macchina da presa due tizi famosi. Per fortuna questa fase è finita presto e ci hai regalato “Il Libro della Giungla”.

AVE, CESARE! – FRATELLI COEN

avecesaretea

Con questo film sto ancora cercando di capire se sono io che non ho capito o se effettivamente i fratelli Coen potevano fare di più. L’idea di partenza era anche bella e la trama estrapolata funzionava pure, ma alla fine la riuscita delle scene è stata decisamente altalenante: alcune erano bellissime e venivano seguite con piacere, altre invece risultavano forzate, superflue o comunque gestite male. Ora, in molti film ci sono scene qua e là che non funzionano, ma in questo caso, da spettatrice, mi sono ritrovata a perdere la concentrazione fin troppe volte, anche per colpa di un montaggio leggermente sottotono.

EXODUS: DEI E RE – RIDLEY SCOTT

KindheartedMajorHarborporpoise-size_restricted

Lo sanno tutti che l’Egitto è un’arma a doppio taglio. Scott forse era meglio restare all’antica Roma. Qui ritroviamo lo stesso problema di molti film sopra citati: sceneggiature da quarta elementare e personaggi piatti come le sogliole. Eppure non si può dire che la Bibbia manchi di storie che varrebbe la pena raccontare. Magari sarebbe stato d’aiuto pescare dalla Bibbia un libro che non sia l’Esodo. Non lo so, un film sul Deuteronomio, va! Almeno sarebbe stato un fallimento originale.

HEART OF THE SEA: LE ORIGINI DI MOBY DICK – RON HOWARD

tumblr_nus6bgNOYL1saweyxo2_540

Questo film è la prova che anche quei registi, che sono la certezza di incasso sicuro per le case di produzione, sbagliano. In questo caso il problema non è neanche tanto della regia, ma è tutto il resto che va a rotoli; in primis la sceneggiatura, pedante e opprimente. Alla fine ciò che resta è un film che ha la colpa imperdonabile di annoiare lo spettatore a morte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...