Molly’s Game con Jessica Chastain e altra gente – NO spoiler

Direttamente dal TIFF e dopo una nomination alla Miglior Sceneggiatura approda oggi in Italia Molly’s Game (che non so grazia a quale convergenza astrale è stato risparmiato dallo storpiamento del titolo in qualcosa del tipo “Il gioco di Molly”).

Scritto e diretto da Aaron Sorkin, che ormai in quel di Hollywood è LO sceneggiatore; il film è tratto dall’omonimo libro scritto da Molly Bloom, ex sciatrice professionista, arrivata a gestire un giro di poker clandestino e finendo poi per essere arrestata con le accuse di essere legate alla mafia russa.

giphy

La storia si compone di due piani temporali: il racconto degli eventi che hanno portato all’arresto della protagonista e il periodo immediatamente precedente al processo; il tutto si unisce in un unico flusso grazia alla voce narrante, Molly stessa, che racconta la sua storia e fa da spola tra le due realtà narrative.

É questa voce narrante, insieme al montaggio eccellente, a dare ritmo a tutta la storia, che procede in modo abbastanza serrato, con un continuo avvicendarsi di incontri, partite e ingressi e scomparse di nuovi personaggi; che danno a stento il tempo allo spettatore di prendere fiato e che non gli permettono di distogliere lo sguardo neanche per un secondo. Così presi dalla storia e così concentrati sulle parole della Molly narratrice, a stento si presta attenzione ai dettagli: abiti, scenografie, anche la fotografia passano in secondo piano, perché troppa è la voglia di sapere cosa succederà dopo.

giphy (1)

Nonostante questo Sorkin si dimostra un buon regista, che riesce a creare un insieme di immagini che a livello visivo sono molto accattivanti e che riescono ad esaltare i personaggi, complice anche una buona fotografia.

Stella indiscussa del film è Jessica Chastain, che praticamente in solitaria ci accompagna in più di due ore di film; ci conferma il suo incredibile talento portando in scena un personaggio dalle mille sfaccettature, piena di acume, sarcasmo e tanti difetti. Molly è na donna che si fa strada in una dimensione dai più vista di soli uomini e ne diventa la regina indiscussa, il suo è un continuo ed instabile esercizio di potere su gli altri, ma anche su se stessa.

Pochi gli altri attori degni di menzionare che compaiono nel film: Idris Elba interpreta l’avvocato che la difende durante il processo, ma che diventa soprattutto metro di confronto per quanto riguarda la moralità della protagonista; il secondo è Kevin Costner che interpreta Larry, il padre di Molly, protagonista delle dinamiche meno convincenti del film. Stiamo parlando di ruoli non molto sviluppati, ma che esprimono la loro funzione solo in funzione della Bloom, come dei robot che si accendono e poi vengono spenti quando non servono più. Questo rappresenta forse l’unico limite del film, che crea un personaggio di una potenza immane, straordinario e che stimolerebbe anche l’interesse di un’ameba, ma che viene circondato da personaggi che non stanno al passo. Questo tipo di dinamica funziona bene durante le lunghe spiegazioni della Molly narratrice, ma fa perdere al film efficacia nel momento in cui questa voce “di sostegno” viene a mancare.

Nonostante questo il film risulta incredibilmente accattivante, specialmente nella prima metà in cui lo spettatore è completamente succube del fascino di Molly Bloom e si lascia trasportare nel suo mondo senza riserve; in confronto la seconda parte si ritrova un po’ ad arrancare. Il film di Sorkin ha i suoi piccoli difetti, ma ha comunque molti pregi e vi consigliamo vivamente di non lasciarvi scappare questo gioiellino.

Noi comunque vi lasciamo il trailer.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...