Old But Gold: Cowboy Bepop (e potremmo anche fermarci qui)

Oggi si inaugura una nuova rubrica su LoserPants!

giphy

Diciamo che ci sono (tristi) periodi dell’anno in cui purtroppo le serie tv scarseggiano: ci si ferma per Natale, Pasqua, poi il Super Bowl, e il winter finale e il summer finale e lasciamo proprio perdere la pausa estiva che dura tre mesi in cui pure le sitcom di RaiUno chiudono i battenti! Periodi noiosi, che manco Nietzsche nei suoi giorni no, durante i quali molti passano le serate a fissare tristemente lo schermo del pc in attesa di un segno, un indizio, qualsiasi cosa! (e qui chi ha capito la citazione ha tutta la mia stima ).

tumblr_o4630lqN9W1u6vqiyo4_500

Ma niente. Pure Youtube è una secca. Ellen è in vacanza. James Corden ha troppo caldo per il CarPool Karaoke.

giphy (1)

Però c’è speranza!

I programmi cult sono tanti e ai nostri tempi (senza streaming e Netflix) guardare ogni cosa era materialmente impossibile, ma a tutto c’è rimedio.

Noi mutande sfigate pubblicheremo durante i periodi morti le nostre opinioni su serie cult a cui vale la pena dare un’occhiata o dedicare un bel rewatch in tutta tranquillità.

giphy (2)

Che cominci quindi la nostra passeggiata lungo Memory Lane:

Ladies & Gentlemen ecco a voi Cowboy Bepop!

Per chi non lo conoscesse (tenetevelo per voi se siete in presenza di otaku o potrebbero mangiarvi vivi) Cowboy Bepop è un anime del 1997 creato da Shin’ichirō Watanabe che racconta le avventure di una ciurma di cacciatori di taglie che viaggiano attraverso tutto il sistema solare, ora che pianeti e satelliti sono stati colonizzati in seguito all’invenzione di gate che rendono possibili viaggi rapidi nello spazio.

giphy (4)

Protagonista dell’anime è Spike, cacciatore di taglie da passato a dir poco complicato, che insieme all’amico Jet, ex poliziotto, viaggia per lo spazio a bordo del Bepop: entrambi personaggi un po’ sfortunati (in pieno stile mutande sfigate) incapperanno sempre in una sfilza di difficoltà nella loro ricerca di criminali e si ritroveranno spesso catapultati nel passato che cercano di lasciarsi alle spalle con ostinazione.

Con Cowboy Bepop non si può parlare di genere, staremmo qui fino a domani mattina, al suo interno c’è di tutto: thriller, noir, commedia, dramma, fino allo spaghetti western alla Sergio Leone. Si tratta di un prodotto che pesca a piene mani da mille stili e prodotti (animati e non) precedenti, creando uno stile nuovo e incredibilmente caratteristico, un western futuristico con un sapore retrò che ha qualcosa di incredibilmente realistico. Non so se mi spiego.

giphy (3)

Vanta una colonna sonora davvero unica, con un sound jazz incredibilmente adatto all’ambientazione e la sigla di apertura è un vero gioiello che onestamente non annoia mai: vi ritroverete a volerla risentire all’inizio di ogni episodio, prendendovi quel minuto e mezzo in più per assaporare il tutto.

Dopo tutti questi anni posso ancora affermare che al momento  Noir è l’unico anime che a livello di sound è riuscito ad avvicinarsi a Cowboy Bepop. Per gli altri non c’è proprio storia.

wqyRz

Anche parlare di temi risulta difficile: la solitudine, la noia, l’esistenzialismo, l’effetto della tecnologia, il concetto di macchina, tutti elementi che vengono affrontati in modo non sempre semplice, creando un prodotto dal livello davvero altissimo, che per una migliore comprensione ha sicuramente bisogno di più di una visione.

tumblr_nopvh9PF7U1t8kxguo2_500

Un altro punto a suo favore, almeno per noi, è che si tratta di un anime che sotto diversi aspetti è molto occidentale, proprio perché oltre ad ispirarsi da altri anime ha molti punti in comune con produzioni americani, sviluppa quindi un linguaggio universalmente comprensibile; che l’ha portato ad essere molto amato a livello internazionale. Possiamo affermare con sicurezza che dopo 20 anni dall’uscita è ancora considerato uno degli anime migliori di sempre (non per mettervi pressione, eh!) e noi mutande sfigate non potremmo essere più d’accordo.

Quindi se non avete ancora avuto il piacere correte a recuperarlo, altrimenti ogni rewatch colpisce i feels come la prima volta. Fateci sapere cosa ne pensate!

SEE YOU SPACE COWBOY…

13117867_1165327416821664_116421312_n

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...