Cattivissimo me (3), Cattivissimo te, Cattivissimi tutti [ANTEPRIMA]

Continuano le recensioni dei film visti in anteprima al Giffoni Film Festival (perché ci piace troppo far rosicare la gente perché ci teniamo davvero al fatto che voi non sprechiate i vostri soldi) e oggi si torna ai film d’animazione con Cattivissimo Me 3, prodotto dalla Illumination Entertainment.

Prima però avvisiamo la gentile clientela del fatto che non potremo esprimerci sul doppiaggio, visto che il film è stato proiettato in lingua originale con sottotitoli.

Ma ora andiamo al sodo e cominciamo con il nuovo cattivo di turno, non Gru, quello più cattivo. Tale Balthazar Bratt: ex-star di uno show televisivo messo da parte da adolescente e diventato un super-cattivo. Un super-cattivo in fissa con gli anni 80.

Non credo possa esserci di peggio.

05e58499891fa45acd2e075b7f1ae48e

Intorno a Bratt è tutto un volteggiare di strumenti musicali assurdi, Big Babol usate come armi, robot giocattolo e cubi di Rubik.

E poi ci sono loro. Le spalline.

Il super KATIVO Balthazar Bratt

I suoi vestiti hanno le spalline (e sono di un viola indecente). Noi abbiamo ringraziato di essere nati negli anni 90. Qualche spettatore ha urlato che manco durante l’anteprima di Annabelle 2. I fashion blogger in sala sono stati portati via su una barella.

Cry_For_Help_Peridot_05.gif

Anche Gru è rimasto sconvolto. Così sconvolto da farsi scappare il cattivo da sotto il naso. Tutto ciò lo porta ad essere licenziato, insieme a sua moglie Lucy, dal suo nuovo capo (con cognome italiano e una somiglianza poco velata con Donatella Versace).

Quindi mentre la coppia cerca un lavoro (che poi come cerca lavoro una spia? “AAA Agenzia di Spionaggio Cercasi?”) e le bambine vendono i loro giocattoli per andare incontro ai tempi difficili ecco che si palesa un fratello gemello nascosto. Il suo nome è Dru.

Gru e Dru.

Dru e Gru.

tumblr_nwxyfmZY1o1uh2mkho1_500.gif

Una coppia di gemelli che sono parte di una famiglia di “cattivi” di professione da generazioni e generazioni. A questo punto io lascio i loro piani malefici alla vostra immaginazione.

Il film è divertente, ma non aspettatevi un capolavoro dai temi aulici.

Il tutto scorre davvero bene e nella trama non ci sono buchi grossi come la Groenlandia. Molto simpatici anche tutti i filoni secondari che circondano la trama principale, probabilmente i momenti migliori del film.

Perfino i Minions hanno una loro storyline (dotata di senso stavolta) e per la prima volta in 3 film sono davvero divertenti e non passano 90 minuti ad urlare “BANANA!!!”

La colonna sonora è davvero carina e sostiene bene il film, ma perché Alvaro Soler? É come mettere le Tagliatelle di Nonna Pina nei titoli di coda di Whiplash. Non c’entra un piffero.

9-sexy-things-boyfriends-say

In conclusione è un film che consigliamo di vedere se si è alla ricerca di qualcosa di leggero per una serata in compagnia: le risate sono assicurate insieme ad una nuova sfila di gadget dalla dubbia provenienza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...